RECUPERO SCIAMI D’API A FIRENZE

Mi occupo di recuperare sciami di api a Firenze, anche nelle situazioni più difficili. Grazie a una speciale attrezzatura, riesco infatti ad arrivare là dove molti altri apicultori rinunciano. Posso recuperare le api da dentro i cassoni degli avvolgibili, sopra alberi alti, dentro le canne fumarie o anche dentro i muri, se l’ingresso è sufficientemente grande. Recupero le api in tutta la zona di Firenze e periferia.

Recupero sciami Firenze

CONSIGLI UTILI PER VOI

  • Contattatemi il prima possibile al 334/3147049, se lo sciame è arrivato da poco sarà più facile recuperarlo.
  • Cercate d’isolare la zona intorno alle api per sicurezza. Le api che sono in fase di sciamatura raramente pungono, ma è sempre meglio non rischiare che qualcuno venga punto, soprattutto se allergico.
  • Nel caso le api siano in casa, ad esempio dentro il cassone dell’avvolgibile, sarà sufficiente tenere chiusa la porta della stanza fino al mio arrivo.
  • Cercate di darmi più informazioni possibili su dove si sono radunate le api e da quanto tempo sono lì.
  • Se riuscite, mandatemi anche delle foto per e-mail all’indirizzo lorenzolander@gmail.com
  • Non usate mai insetticidi.

 

INFORMAZIONI UTILI PER RECUPERARE LO SCIAME

 

AVREI BISOGNO DI SAPERE:

  • La grandezza dello sciame (ad es. grande come un pallone da calcio, come una pallina da tennis).
  • Dove si sono radunate (ad es. su una grondaia, un muro, un albero, un cassonetto di un avvolgibile, una canna fumaria, ecc.).
  • Molto importante è sapere a che altezza si è posato lo sciame e se è possibile arrivarci facilmente da terra. Nel caso sia in alto è necessario capire se è possibile mettere eventualmente una scala.
  • Da quanto tempo è arrivato lo sciame.
  • Conoscere l’urgenza del recupero (se è un posto dove passano molte persone, se ci sono persone allergiche, se è vicino ad una scuola, ecc.).

 

QUANTO COSTA RECUPERARE UNO SCIAME D’API

Il costo del servizio di recupero sciami varia da 40€ a 100€. Questo dipenderà molto dalla difficoltà del recupero dello sciame, dalla zona del recupero, dal periodo di sciamatura e dalla grandezza dello sciame. In molti casi sono anche in grado di dirvi la spesa anche prima dell’intervento se ho sufficienti informazioni per capire il tipo di recupero.

 

PERCHÈ È IMPORTANTE RECUPERARE UNO SCIAME?

Le api, con il loro instancabile lavoro, ci danno veramente tanto e non mi riferisco solo al miele, ma a un grande compito che svolgono, l’impollinazione.

Si stima che le api siano responsabili del 70% dell’impollinazione di tutte le specie vegetali del nostro pianeta. Secondo la FAO, più di 70 delle 100 principali colture alimentari che costituiscono il 90% del nutrimento mondiale sono impollinate dalle api. Le api ci danno la possibilità di nutrirci ogni giorno con moltissime varietà di frutta e verdura, indispensabili in una dieta equilibrata e sana.

Ma indirettamente ci danno anche la possibilità d’avere della carne e del latte. Nell’alimentazione degli animali è infatti indispensabile una nutrizione integrata di leguminose ricche di proteine; e indovinate un po’ chi impollina queste piante?

Le api sono molto utili anche perché impollinano le piante di cotone. Ci permettono di vestirci!

Credo che per questi motivi e molti altri, sia nostro dovere ricambiare il favore e recuperarle senza far loro del male. Che ne pensate?

A primavera ricevo moltissime chiamate per recuperare sciami. La primavera è per ogni apicultore il periodo di massimo lavoro ed è quindi molto impegnativo offrire questo tipo servizio in questa stagione dell’anno. Ad ogni modo, recuperare gli sciami di api è uno dei momenti più divertenti del mio mestiere! Ogni volta si pone di fronte a me una nuova sfida nel trovare le soluzioni più diverse per recuperare e mettere in salvo le nostre amiche api!

 

PERCHÉ SCIAMANO LE API?

 

La sciamatura è un atto molto importante per le api, o per meglio dire, per l’alveare.

Siamo ormai in molti a condividere l’idea che è più opportuno osservare l’insieme delle api come un unico individuo e la singola ape come una piccola cellula di un individuo più grande, detto appunto super-organismo alveare. È infatti vero che la reale riproduzione avviene propio attraverso l’atto della sciamatura, dove la colonia di partenza si divide in una o più famiglie, che andranno alla ricerca di nuovi posti da colonizzare.

 

Quando a primavera le fonti di cibo sono in abbondanza l’alveare comincia a creare nuove regine con la formazione di celle reali, portando così al rallentamento e poi alla cessazione della deposizione di uova della regina. Quando una nuova regina sta per nascere, la vecchia regina, seguita da moltissime api giovani, comincia i preparativi per lasciare la vecchia casa. Le api operaie più giovani, che saranno state scelte per andare via, riempiranno la loro ingluvie (borsa mellifera posta nella prima pare dell’intestino) con abbondante miele, che servirà soprattutto alla formazione di cera per i favi del nuovo alveare. Nel frattempo, alcune api esploratrici andranno alla ricerca di un primo luogo dove radunare provvisoriamente la futura colonia. Questo posto solitamente non è mai molto distante dall’arnia d’origine.

Quando tutto è pronto, la vecchia regina conduce fuori lo sciame nel posto segnalato dalle esploratrici formando la caratteristica forma a grappolo detta glomere.

Sarà solo in questa fase che le api esploratrici decideranno dove andare definitivamente a costruire una nuova casa. E potrebbe proprio essere la vostra…!

 

DOVE IL RECUPERO SCIAMI A FIRENZE:

Tutta Firenze e inoltre a Fiesole, Bagno a Ripoli, Pontassieve, Signa, Campi Bisenzio, Sesto Fiorentino.

 

PER QUALSIASI INFORMAZIONE NON ESITATE A CONTATTARMI PER TELEFONO.

PER ME È UN PIACERE POTER ESSERVI D’AIUTO ANCHE SOLO PER DARE DEI CONSIGLI.

LA COSA PIÙ IMPORTANTE PER ME È RIUSCIRE A SALVARE LE NOSTRE AMICHE API!

 

Recupero sciami api Firenze